Energia elettrica, come recuperare le accise pagate ma non dovute

www.creditspecialist.it_decretoliquidita_aziende_aiuti_elettrica
Novità giurisprudenziale:  recupero di liquidità per la Tua azienda
La Corte di cassazione ha recentemente stabilito che l’addizionale provinciale all’accisa sull’energia elettrica di cui al D.L. 511/1998, art. 6, in vigore fino a marzo 2012, era illegittima per contrasto con la direttiva comunitaria 118/2008/CEE relativa al regime generale delle accise armonizzate.

 

Per le imprese l’addizionale provinciale era pari almeno ad Euro 9,30 per mille kWh, fino al limite massimo di 200.000 kWh di consumo al mese. È stato stimato che il costo annuo dell’addizionale per un utente professionale è potuto arrivare a circa Euro 27.000 per Point Of Delivery.
 
Pertanto, gli utenti sono legittimati a richiedere ai propri fornitori la restituzione dell’addizionale indebitamente pagata, così come stabilito dalla Cassazione. 
Segnaliamo che è importante agire in tempi brevi, in quanto il termine di prescrizione per l’azione di rimborso è vicino alla scadenza.
Tutto ciò premesso, Corporate and Finance, nell’ambito della consolidata e duratura collaborazione con professionisti specializzati in materia, garantisce ai propri clienti una analisi della pratica e di assistenza nella procedura di recupero delle somme alle vantaggiosissime condizioni che se vorrete potremmo illustrarVi.
 
 
Per approfondimenti invia una mail a csmarketing@creditspecialist.it
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
www.creditspecialist.it_decretoliquidita_aziende_aiuti_elettrica