NUOVO DECRETO: RIDUZIONE GRADUALE DEGLI AIUTI

Progetto senza titolo (5)

Entro il mese di aprile il ministero dell’Economia dovrebbe mettere a punto le proroghe alle misure per sostenere la liquidità aziendale; proroghe che si spera entrino nel DL da approvare ad Aprile da parte del Governo.

In sostanza si tratta di prorogare da fine giugno a fine dicembre le moratorie sui finanziamenti in essere (come previsto dal Temporary Framework della UE); nella pratica, così come auspicato da BCE (Banca Centrale Europea), si vorrebbe dare un segnale di graduale allentamento delle misure a supporto.

Allentamento necessario anche per venire incontro all’applicazione e all’impatto delle regole EBA (Autorità Bancaria Europea) sulla riclassificazione a NPL dei crediti oggetto di moratoria concessa dalle Banche.

Tutto questo, si potrebbe tradurre in una proroga a Dicembre delle moratorie, ma solo per la quota capitale (mentre oggi vi era la possibilità di sospendere l’intera rata). Il pagamento degli interessi rappresenterebbe, per gli istituti di credito, uno strumento per dimostrare la solvibilità del cliente e pertanto non implicherebbe la classificazione a deteriorato (con impatto sul bilancio delle banche).

Autore: Alberto Bosio – Consulente Senior

Condividi su facebook
Condividi su linkedin